Gabriella Bortoluzzi

Nella mia vita ho cambiato lavoro, amicizie e interessi con cicli di circa 14 anni. Ho insegnato alla scuola elementare, ho coltivato piante, sono stata venditrice; ho girato il mondo, accompagnando anche gruppi di turisti come tour leader. Tutte prerogative che ho poi trovate scritte nel mio disegno, ma di cui ero all’oscuro, non conoscendo Human Design.
Dal 1990 ho iniziato a viaggiare dentro di me e da allora sto ancora viaggiando, senza stancarmi né badando più ai cicli. Ho sperimentato vari percorsi, fino a quando nel 2008 ho incontrato Bert Hellinger con le sue Costellazioni Familiari.
Ero nel Mali nel 2010, quando mi hanno parlato di Human Design. Mi ha solleticato l’idea di mettere il naso anche in questa disciplina, che mi ha subito coinvolta e mi sono iscritta alla formazione.
Ho conseguito i diplomi di Living Design Guide e di Analista, che ho aggiunto a quello in Costellazioni Familiari della Hellingerschule, metodo Hellingersciencia®
L’integrazione pratica delle due conoscenze mi dà la possibilità di avere una visione più ampia nel lavoro di operatore dell’aiuto alle persone. Mi auguro così di riuscire a comunicare, da Proiettore con la croce della giustapposizione della penetrazione intuitiva, quella motivazione in più che permetta alle persone che incontro di fare un percorso personale nell’osservare la propria mappa, nel riconoscere i propri talenti, le debolezze, i condizionamenti ereditati e quelli quotidiani, nell’accettare di vivere ciò che sono.
E poi… cominciare a cambiare, se vogliono…
Continuando la specializzazione in Human Design ho approfondito lo studio del Disegno dei Bambini con il pensiero rivolto ai genitori, affinchè possano guardare con occhi diversi quei piccoli sconosciuti che hanno davanti e possano rapportarsi ad essi nella maniera corretta, con risultati rilassanti per tutti.
I nuovi bambini del terzo millennio sono bambini speciali, nati già “sapienti” per certi versi, e i genitori possono solo educarli nel rispetto della loro unicità, accompagnandoli a imparare come vivere in questo mondo.